Pensieri, Idee, Risorse

La fotografia, come tutte le tecniche, ha subito negli anni innumerevoli innovazioni e mutamenti.

Di solito, quando si parla di innovazione, si parla di vantaggi dal punto di vista di usabilità e qualità.

Con la fotografia, i vantaggi evolutivi più evidenti degli ultimi 70 - 80 anni sono sicuramente stati in termini di ergonomia, portabilità e facilità di condivisione del materiale visivo prodotto.

Minori in termini di qualità.

Ma andiamo per gradi: 

Da piccolo giocavo al piccolo chimico.

Quando ho letto che era possibile sviluppare le pellicole e le carte per il bianco e nero con ingredienti casalinghi, non potevo che provare il processo.

Per produrre il caffenol In pratica serve : caffè solubile, soda caustica (non il bicarbonato, ma il carbonato di sodio), acido ascorbico (forse il succo di limone protrebbe funzionare ugualmente), acqua.

Un grande difficoltà nella creazione di mio prossimo cortometraggio "Ulisse", è
1) la creazione di un oceano "futurista" che: visualizzi ovviamente onde "normali", da mare calmo, (in tal senso ho ho raggiunto un risultato decente utilizzando una vecchia tecnica con modificatore di spiaziatore).
2) Poter essere in totale controllo di: dimensione individuale delle onde, creare effetti di schizzi nella simulazione in corso, facedo interagire l'oceano di "interagire" con altri oggetti.
Un compito arduo.

Riporto una interessante intervista sul mio lavoro come artista elettronico a cura del "Il terzo occhio" , dal primo numero del 2009

Trama di una nuova iconografia multimediale
Costruzione di un universo generativo e digitale
Intervista a cura di Clara Ciucci

 

Alcune persone mi hanno chiesto su come impostare un impianto video immersivo nella loro galleria o la loro chiese, per valorizzare le mie opere, chiedendo se siano necessarie magiche tecnologie 3D, o se debbano essere utilizzati ologrammi. In questo momento, alla fine del 2012, i film in 3D al cinema sono molto popolari, ma la gente è costretta a indossare occhiali speciali per apprezzarne appieno l'effetto. Per me, questa soluzione non va bene per un'installazione artistica o un evento dal vivo.

La storia vuole essere da un lato la ripresa di un tipo di rappresentazione
futurista,dissacrante e grottesca che riprenda dunque l'assenza di psicologia propria di
questo tipo di azione scenica, e che inneschi nello spettatore un senso di smarrimento e
stupore,pur rimanendo in una visione onirica-giocosa,
dall' altro un "dramma" di tipo espressionista, che contestualizza l'uomo dominato dalla
meccanicità
da lui stesso costituita, e ne voglia risvegliare la coscienza sopita.

Una breve appendice, scritta per un saggio sul "Futurismo Elettronico" della pittrice Tina Saletnich.

Rispetto alla pubblicazione su carta, ho riportato il testo integrale, sperando di far cosa gradita per chi si avvicina a questi argomenti.

Diretto da Theodore Ushev. Prodotto da Marc Bertrand. Agenzia :National Film Board of Canada.

E 'stato incredibile per trovare questo pezzo su Youtube ... 4 anni dopo sono uscito con i miei " Giocattoli Futuristi - futuristi Toys" . A quel tempo ho spento la creazione di un breve filmato , prendendo distanza da ideali futuristi , adottando elementi futuristi visivi per lo più a mostrare un grande contrasto tra il nostro mondo industriale e quel mondo futurista sognato negli anni Trenta , in cui le macchine erano visti come il nostro amico ...

Possono i Videogiochi essere considerati "Arte"? Per me, come qualsiasi forma di arte digitale, di sicuro. Per i collezionisti, come ho spiegato nel mio articolo: Come guadagnare soldi con l'arte digitale, molto meno, credo. Ma le cose stanno cambiando, e anche i formali e ben noti musei istituzionali, come il MOMA di New York, finalmente hanno aperto le loro porte ai videogiochi allestendo una mostra permanente. I titoli attualmente inclusi sono solo 14: